LEZIONE 130

È IMPOSSIBILE VEDERE DUE MONDI

1.La percezione è coerente. Quello che vedi riflette il TUO modo di pensare. Ed il TUO modo di pensare non fa che riflettere la “TUA SCELTA” di quello che vuoi vedere. I TUOI valori determinano questo, perché devi voler vedere quello a cui dai valore, credendo che quello che vedi esista veramente. Nessuno può vedere un mondo al quale la “SUA MENTE” non ha accordato valore. E nessuno può non riuscire a vedere quello che crede di volere!

2.Ma chi può realmente odiare e amare nello stesso tempo? Chi può desiderare che quello che non vuole abbia realtà? E chi può scegliere di vedere un mondo del quale ha paura? La paura deve rendere ciechi, perché questa è la sua arma: quello che HAI paura di vedere non lo puoi vedere. Amore e percezione vanno così mano nella mano, ma la paura nasconde nell’oscurità “QUELLO” che c’è.

3.La paura cosa può dunque proiettare sul mondo? Cosa si può vedere nell’oscurità che sia reale? “LA VERITÀ” viene eclissata dalla paura, e quello che rimane è solo immaginato. Ma cosa può essere reale in cieche immaginazioni nate dal panico? Cosa vuoi così tanto perché ti sia mostrato questo? Che cosa vorresti conservare in un sogno del genere? 

4. La paura ha fatto tutto quello “CHE PENSI” di vedere. Ogni separazione, ogni distinzione, e la moltitudine delle differenze che credi compongano il mondo. Esse non ci sono! Le ha fatte il nemico “DELL’AMORE”. Ma “L’AMORE” non può avere nemici, e così non hanno causa, né esistenza né conseguenze. Si può dar loro valore, ma restano irreali. Possono essere cercate, ma non possono essere trovate. Oggi non le cercheremo, né sprecheremo “QUESTO GIORNO” nel cercare quello che non può essere trovato.

5.È impossibile vedere “DUE MONDI” che non hanno possibilità di sovrapporsi in alcun modo. Ne cerchi “UNO” e l’altro scompare. Ne resta uno solo. Costruiscono la gamma di scelte al di là della quale la tua scelta non può andare. “IL REALE” e l’Irreale sono tutto quello tra cui è possibile scegliere, e non c’è niente più di questi.

6.Oggi non tenteremo compromessi dove non ne sono possibili. Il mondo che vedi è la prova che HAI già fatto una scelta che abbraccia tutto, tanto quanto il “SUO OPPOSTO”. Quello che impariamo oggi è più che la semplice lezione che non puoi vedere due mondi. Essa insegna anche che quello che vedi è assolutamente coerente dal punto di vista dal quale “LO VEDI”. È la stessa cosa perché proviene dalla stessa emozione, e riflette la “SUA FONTE” in tutto quello che vedi.

7.Per 6 volte oggi, in ringraziamento e gratitudine, dedicheremo felicemente 5 minuti “AL PENSIERO” che porrà fine a tutti i compromessi e a tutti i dubbi, e andrà al di là di essi, come fossero una cosa sola. Non faremo migliaia di distinzioni senza significato, né cercheremo di portare con noi una piccola parte di irrealtà, mentre impegneremo la “NOSTRA MENTE” a trovare solo quello che “E’ REALE”.

8.Incomincia la tua ricerca “DELL’ALTRO” mondo, chiedendo “UNA FORZA” al di là della tua, e riconoscendo cos’è che cerchi. Non vuoi le illusioni! Ed arrivi a questi 5 minuti svuotando le “TUE MANI” di tutti i tesori insignificanti di questo mondo. Aspetti che DIO ti aiuti, mentre dici:

E’ IMPOSSIBILE VEDERE DUE MONDI.

CHE IO ACCETTI LA FORZA CHE DIO MI OFFRE 

E NON VEDA VALORE IN QUESTO MONDO, 

AFFINCHÉ POSSA TROVARE LA MIA LIBERTÀ E LIBERAZIONE.

9. DIO sarà lì. Perché avrai invocato il “GRANDE POTERE” infallibile che intraprenderà con TE questo passo gigantesco in gratitudine. E non mancherai di vedere i “SUOI RINGRAZIAMENTI” espressi in percezione tangibile ed in verità. Non dubiterai di quello “CHE VEDRAI”, perché sebbene sia percezione, non è il tipo di vedere che i tuoi occhi da soli, abbiano mai visto prima! E saprai che “LA FORZA” di DIO ti avrà sostenuto quando avrai fatto “QUESTA SCELTA”.

10.Oggi scaccia con facilità la tentazione ogni volta che emerge, ricordando semplicemente i limiti della tua scelta. L’Irreale o “IL REALE”, il falso o “IL VERO” e quello che vedi, è la sola cosa che vedi. La percezione è coerente con la “TUA SCELTA”, e a seconda della “TUA SCELTA”, avrai l’inferno o “IL CIELO”.

11.Accetta come reale una piccola parte dell’inferno, e avrai condannato i tuoi occhi e maledetto la tua vista”, e quello che vedrai sarà certamente l’inferno. Tuttavia la liberazione del “CIELO” resta ancora nell’ambito della tua possibilità “DI SCELTA”, per prendere il posto di tutto quello che l’inferno ti mostra. Tutto quello che hai bisogno di dire a qualsiasi parte dell’inferno, qualunque forma assuma, è semplicemente questo:

E’ IMPOSSIBILE VEDERE DUE MONDI.

CERCO LA MIA LIBERTÀ E LIBERAZIONE, E QUESTO NON E’ PARTE

DI QUELLO CHE VOGLIO.


Per le istruzioni delle lezioni di questa prima parte degli Esercizi di “Un Corso in Miracoli” fai riferimento all’Introduzione che trovi alla Lezione 1

Se desideri ricevere le lezioni di “Un Corso in Miracoli” direttamente nella tua casella di posta elettronica, iscriviti qui al servizio https://www.marinadiwan.com/un-corso-in-miracoli/